acsm

ACSM Como

www.acsm.it

enerxenia

Enerxenia, gruppo ACSM

www.enerxenia.it

 


Settore d'Industria:

Servizi di Pubblica Utilità

 

Fatturato:

100 milioni di Euro

 

 

Prodotti e Servizi Oracle

  • Oracle Database
  • Oracle JD Edwards Enterprise One

 

"Oracle JD Edwards EnterpriseOne permette di governare in maniera efficace tutte le complessità aziendali e di adeguarsi rapidamente alle normative del settore, in continua evoluzione. La possibilità di disporre di dati certi sempre aggiornati fornisce una solida base per effettuare scelte strategiche di lungo periodo"

Dott. Enrico Poliero,

Direttore Generale ACSM Como

 

Un Software vincente perchè allineato alle strategie della Società

 

Il Gruppo ACSM SPA rappresenta una delle più vivaci realtà nel mercato delle utilities del Nord Italia. Il Gruppo, quotato in borsa dal 1999, detiene partecipazioni azionarie in 12 Aziende, prevalentemente localizzate nella Provincia di Como. Con la recente acquisizione da AEM Milano di Serenissima Gas, Serenissima Energia e Mestni Plinovodi, ACSM ha esteso il proprio raggio di azione nel Nord Est, fino alla Slovenia. Quest'ultima operazione ha impresso un'ulteriore ed importante svolta alla multiutility comasca che è presente nei seguenti ambiti di mercato:

  • Distribuzione e vendita di gas metano per usi civili ed industriali

  • Servizi Idrici quali captazione, potabilizzazione e distribuzione dell'acqua

  • Termovalorizzazione, cogenerazione e vendita di energia elettrica (WTE)

  • Teleriscaldamento

  • Gestione Calore

  • Vendita di energia elettrica

Nel corso del 2005 il fatturato del Gruppo ha quasi raggiunto i 110 Milioni di Euro, con un margine operativo lordo di circa. 18,4 milioni, in momentanea flessione rispetto al dato 2004 (20,4 milioni) per effetto dei programmi di ristrutturazione e degli investimenti in corso nelle aree Teleriscaldamento e WTE. Il dato è pertanto destinato a una crescita ulteriore nel 2006, anche per effetto delle nuove acquisizioni (6,8 milioni il MOL per Serenissima al 31/12/2005).

Il processo di liberalizzazione, che ha investito il settore negli ultimi anni , è ancora in corso. Le sfide che si pongono sono quelle tipiche di un mercato sempre più competitivo, in un contesto ancora pesantemente regolamentato e dicotomico dove le opportunità da cogliere sono numerose. Una delle più importanti sta nella scelta delle soluzioni informatiche, quale strumento indispensabile per sostenere il percorso di crescita e cambiamento che si è reso imperativo.

 

Supportare l'espansione

 

Quali sono dunque le sfide da affrontare e le soluzioni informatiche che hanno accompagnato ACSM nel percorso di sviluppo che ha portato l'azienda, nell'arco temporale 2002-2005, a triplicare i clienti del settore gas ed a cogliere con successo le opportunità offerte dalla liberalizzazione del mercato?.

Secondo il Direttore Generale Enrico Poliero, uno dei primi obiettivi consiste nel "consolidare i risultati ottenuti nell'ultimo quadriennio anche per affrontare con efficacia la crescente e sempre più marcata apertura del settore alla concorrenza internazionale e la costante evoluzione della normativa di settore".

Il percorso prende le mosse dalle attività pianificate per assumere il completo controllo gestionale delle aziende rilevate nel corso degli ultimi anni. Una delle più recenti operazioni concluse ha riguardato l'acquisizione del ramo gas (distribuzione e vendita) dalla società Canturina Servizi Territoriali S.p.A. nel dicembre 2003. Nel progetto di integrazione, assets e concessioni - con tutti i processi caratteristici di chi opera per commessa e con la necessaria attenzione al monitoraggio costante dei principali indicatori di prestazione - , sono stati direttamente incorporati in ACSM, viceversa, le attività commerciali e di gestione della clientela, in ottemperanza ai dettami dell'unbundling societario vigenti nel settore del gas, sono tuttora gestite mediante un veicolo societario separato ed attraverso la replica del modello organizzativo/informatico che era già stato adottato dal Gruppo per la propria società di vendita (Enerxenia S.p.A.). Questo ha permesso alla società di vendita acquisita di beneficiare della robustezza di una soluzione perfettamente collaudata e, conseguentemente, di mantenere il focus delle proprie energie sul mercato e sulla propria clientela..

Il processo di integrazione delle attività relative alla distribuzione e, contestualmente, l'avviamento di una società di vendita come entità legale distinta, anche a tutela del valore del marchio, è stato portato a termine in tre mesi di lavoro, di cui solo la metà ascrivibili a JDE.

 

Separare la gestione societaria e amministrativa da quella degli impianti e delle infrastrutture

 

Come evidenziato, questo assetto societario ha pienamente recepito i principi dettati dalla normativa di settore e, in particolare, la separazione gestionale, societaria ed amministrativa tra la gestione degli impianti e delle infrastrutture (cd. distribuzione) e l'attività di vendita del gas. In questo contesto, JDE ha offerto un modello gestionale capace di organizzare e gestire l'azienda su più livelli, quello gestionale per processi, quello civilistico, nel rispetto di entità legali separate giuridicamente ed operativamente autonome, quello fiscale, con tutte le implicazioni relative alla contabilizzazione delle commesse ed alla gestione dei cespiti e, infine, quello della complessa normativa di settore.

Un ulteriore obiettivo aziendale adeguatamente supportato da JDE, è rappresentato dalla necessità di rafforzare ambiti di collaborazione ed alleanze con partner presenti in settori affini, o complementari a quelli in cui opera ACSM, costituendo ed offrendo agli stessi un chiaro riferimento strategico e modelli di business idonei a favorire aggregazioni capaci di rispondere con efficacia alle esigenze imposte dai mutamenti del mercato. JDE ha consentito di portare a termine operazioni articolate e complesse in tempi adeguati ed è risultato efficace anche per gestire opportunità interessanti come la gestione di consorzi. E' il caso di Como Energia Scarl e del consorzio Soera, due entità giuridiche che, nell'ambito della gestione calore, vedono il coinvolgimento di soggetti terzi che affidano la gestione operativa, amministrativa ed informatica delle operazioni , al Gruppo ACSM.

Queste operazioni di crescita e di sviluppo, devono ovviamente garantire agli azionisti il costante monitoraggio della gestione e dei principali indicatori economico-finanziari. JDE ha permesso l'adozione di un modello organizzativo per business unit che facilita il radicamento territoriale nelle aree servite e fornisce il supporto funzionale per garantire il mantenimento di un efficace profilo operativo in tutti i settori di attività..Il tutto attraverso una collaudata gestione per processi ed una misurazione puntuale dell'efficienza operativa con la quale vengono gestiti i clienti.

In aggiunta, attraverso procedure di allocazione dei costi, native in JDE, vengono periodicamente attribuiti i costi comuni di struttura alle singole unità di business. Per ogni area di business è infine possibile misurare la redditività sul capitale investito e l'efficienza delle gestioni affidate ai centri di responsabilità che operano all'interno dell'azienda.

Garantire un rigoroso rispetto della normativa sulla sicurezza ed un costante sviluppo del sistema di gestione per la qualità aziendale e per la tutela dell'ambiente sono altri aspetti che continuano ad ispirare l'evoluzione di JDE. Sono inoltre agevolmente estraibili tutti i dati richiesti dall'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas nonchè le informazioni necessarie al processo di determinazione delle tariffe di distribuzione.

Il motore di Workflow e di sicurezza applicativa caratteristici di JDE, combinati con i concetti di ruolo, hanno permesso di recepire, nel caso del ciclo passivo, le indicazione del D.Lgs 231/01 gestendo soglie massime di spesa, deleghe ed automatismi di controllo.

 

Obiettivi del progetto

 

Gestione dinamica di aggregazioni e dismissioni di società o rami di azienda (2-3 mesi). Nell'ultimo triennio sono state completate sette operazioni di carattere straordinario, che hanno mutato l'assetto societario del gruppo

  • Accentramento delle funzioni amministrative e conseguente miglioramento in termini di efficacia ed efficienza delle operazioni (attualmente le singole entità legali del gruppo, attraverso contratti di servizio e SLA, hanno potuto beneficiare dei vantaggi offerti dal polo amministrativo)

  • Rapida adozione di nuovi modelli di business (un mese per il set-up di un'unità di business)

  • Impatti organizzativi graduali e costi di progetto contenuti perché governati dall'interno (due risorse dedicate, di cui una part-time per 60 utenti)

  • Controllo della redditività a livello di centri di controllo [166], comparti [104], commesse [12.986 dal 2002], entità legali [8], company [19] oltre alla gestione del Consolidato

  • Normalizzazione dei piani di ammortamento dei cespiti, relativamente alle diverse concessioni acquisite dal 2002; gestione delle commesse e capitalizzazioni

  • Potenziale supporto all'internazionalizzazione, date le funzionalità multi-currency di JDE

  • Garanzia di livelli elevati di integrità dei dati, flessibilità e sicurezza

  • Riduzione dei costi totali di gestione, grazie all'elevato grado di autonomia dei sistemi informativi.

Perché Oracle?

 

La soluzione di JDE si è resa necessaria dopo la quotazione in Borsa anche per sostenere il piano industriale presentato alla comunità finanziaria, progetto che prevedeva una forte crescita per linee esterne. Il percorso di cambiamento presentava forti asperità e tempistiche severe. Da un modello organizzativo impostato per aree funzionali, tipico dell'azienda municipalizzata, ACSM si era data l'obiettivo di orientarsi verso una struttura organizzativa e gestionale per processi e più in linea con i modelli assunti dalle società quotate.

Le caratteristiche del software, la sua capacità di sintonizzarsi con la transizione graduale dell'organizzazione verso modelli più flessibili e la possibilità di avviare il cambiamento per gradi di implementazione successivi e progressivi sono stati i tratti più convincenti della soluzione.

 

Perché GN Informatica?

 

GN Informatica ha contribuito al successo ed alla riuscita di diversi progetti presso ACSM Como. GN ha supportato i sistemi informativi di ACSM nelle fasi di parametrazione ed adattamento del sistema informativo affinché questo si adattasse ai cambiamenti richiesti dalla dinamica delle strategie del Gruppo, ai fattori esogeni, quali l'adozione dei principi contabili internazionali, agli impatti della normativa fiscale ed agli obiettivi in materia di sicurezza.

La necessità di completare i progetti in tempi certi, di utilizzare risorse che avessero provate esperienze in progetti di implementazione di JDE, e che si contraddistinguessero per professionalità e disponibilità, ha favorito l'emergere di GN Informatica (Business Partner certificato di Oracle) come partner ed interlocutore privilegiato. "Grazie alla professionalità e alla disponibilita' delle risorse di GN", ha sottolineato il Direttore delle Operazioni Pietro Perini, "siamo riusciti ad operare congiuntamente affinché il sistema informativo agevolasse i cambiamenti strategici che il mercato in cui operiamo impone".

 

Benefici e sviluppi futuri

 

Nell'attuale contesto del business, gli sviluppi futuri prevedono un continuo supporto alle attività di aggregazione e l'inserimento di ulteriori linee di business.

L'altra leva su cui l'azienda continuerà a fare affidamento per generare valore è costituita dal controllo e dalla razionalizzazione dei costi.

In questo ambito, JDE permette una tempestiva ed accurata rilevazione ed analisi dei dati e la predisposizione di modelli organizzativi per centri di controllo, e per natura dei costi, che possano diventare anche l'espressione delle responsabilità e delle deleghe di spesa cui dare attuazione sul piano operativo. Fin dall'emissione di una richiesta di acquisto, il sistema deve riconoscere chi è autorizzato a procedere e quali siano le soglie di spesa approvate.

Dalla definizione di un budget, passando attraverso compiti di gestione che riflettano le deleghe ed i processi autorizzativi previsti dall'organizzazione aziendale, JDE è in grado di supportare con continuità le esigenze del sistema di controllo interno.

Infine, l'idoneità del software a recepire in modo incrementale i processi di cambiamento ne fa una soluzione informatica in grado di "accompagnare il cambiamento", anziché imporlo in modo invasivo.

Oracle_logos