Lean Manufacturing

 

Innovare, ovvero intuire e soddisfare in modo nuovo, completo e bello i desideri dei clienti. Questa sfida rappresenta la grande opportunità italiana, spunto per riscoprire la nostra identità e partendo dalle nostre tradizioni e dal gusto a cui siamo educati, sviluppare e vendere quei prodotti che il mondo sogna e desidera. Clienti esigenti e mercati in costante evoluzione stanno cambiando il modo di fare business. Per stare al passo è necessario essere sempre più reattivi.

 

La filosofia produttiva che si sta affermando è basata sulla domanda il modello è quello noto con il nome di “demand driver”. Sono ormai quotidiani per le aziende i seguenti problemi:

  • Carenza di spazio nei magazzini;
  • Scarsa rotazione di magazzini;
  • Incapacità di rispondere alle richieste dei clienti;
  • Tempi di consegna elevati;
  • Tempi di approvvigionamento non compatibili con i piani di produzione;
  • Prezzi non competitivi;
  • Elevato quantitativo di scarti;
  • Bassa qualità del prodotto;

 

Le aziende intraprendono diversi percorsi di miglioramento per trovare una risposta ai problemi sopra esposti, i percorsi si rifanno a diverse discipline tra le più diffuse ricordiamo:

  • Lean Trasformation;
  • Lean Thinking;
  • Just in Time;
  • Six Sigma.

 

Diverse aziende multinazionali hanno attivato progetti di miglioramento basati su queste discipline ed hanno sviluppato propri approcci, ne ricordiamo alcuni:

  • ZIPS:  Zero Inventory Production System (Omark Industries)
  • MAN:  Material As Needed, Jelly Bean Mfg (Harley Davidson)
  • MIPS:  Minimum Inventory Production System (Westinghouse)
  • Stockless Production (Hewlett Packard, Greeley Div.)
  • Continuous Flow Manufacturing (IBM)
  • Toyota Production System (Toyota)
  • Caterpillar Production System (Caterpillar)

 

L’approccio strategico

 

GN ritiene che per le aziende italiane le risposte alle nuove esigenze si basino sulla valorizzazione delle risorse attualmente presenti. La risorsa “intangibile” da valorizzare a nostro avviso è il capitale umano. La corretta strategia dovrebbe prevedere l’utilizzo di discipline, iniziative e strumenti che consentano di valorizzare il capitale umano e lo utilizzino come leva competitiva.

GN ritiene che l’introduzione di metodologie Lean, opportunamente supportate da strumenti software, consentano di aumentare la competitività di un’impresa manifatturiera. Sosteniamo che questa sia la strada giusta da percorrere e che permette alle aziende di continuare a svilupparsi senza bisogno di delocalizzare le produzioni.

GN promuove quindi una iniziativa “GN Lean iniziative” per sensibilizzare le aziende italiane ad adottare un insieme coordinato di strumenti per rispondere alle sollecitazioni di un mercato “demand driven”.

 

Oracle_logos